Referendum popolare del 12 giugno 2022

Dettagli della notizia

Convocazione dei comizi per lo svolgimento dei referendum abrogativi ex art. 75 della Costituzione, del 12 giugno 2022.

Data:

02 maggio 2022

Tempo di lettura:

Immagine che raffigura Referendum popolare del 12 giugno 2022
Referendum popolare del 12 giugno 2022

Referendum popolare del 12 giugno 2022

Con i decreti del Presidente della Repubblica del 6 aprile 2022, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 82 del 7 aprile, sono stati convocati per il giorno di domenica 12 giugno 2022, dalle ore 7:00 alle ore 23:00, i comizi per lo svolgimento dei referendum abrogativi in materia di giustizia e si voterà per abrogare o mantenere in vigore i testi di legge relativi a:

  1. Incandidabilità dopo la condanna: il referendum chiede di abrogare la parte della Legge Severino che prevede l’incandidabilità, l’ineleggibilità e la decadenza automatica per parlamentari, membri del governo, consiglieri regionali, sindaci e amministratori locali nel caso di condanna per reati gravi;
  2. Separazione delle carriere: questo quesito del referendum chiede lo stop delle cosiddette “porte girevoli”, impedendo al magistrato durante la sua carriera la possibilità di passare dal ruolo di giudice (che appunto giudica in un procedimento) a quello di pubblico ministero (coordina le indagini e sostiene la parte accusatoria) e viceversa;
  3. Riforma Consiglio Superiore della Magistratura: si chiede che non ci sia più l’obbligo di un magistrato di raccogliere da 25 a 50 firme per presentare la propria candidatura al Consiglio Superiore della Magistratura;
  4. Custodia cautelare durante le indagini: si chiede di togliere la “reiterazione del reato” dai motivi per cui i giudici possono disporre la custodia cautelare in carcere o i domiciliari per una persona durante le indagini e quindi prima del processo;
  5. Valutazione degli avvocati sui magistrati: il quesito chiede che gli avvocati, parte di Consigli giudiziari, possano votare in merito alla valutazione dell’operato dei magistrati e della loro professionalità.

In allegato l'avviso di convocazione dei comizi con i dettagli dei referendum. 

 

IL QUORUM

Per la validità del referendum abrogativo è obbligatorio che vada a votare la metà più uno degli elettori aventi diritto, in caso contrario le norme per le quali il quorum non viene raggiunto resteranno in vigore.

CHI PUO’ VOTARE

Possono votare tutti i cittadini italiani iscritti nelle liste elettorali del Comune e che avranno compiuto i 18 anno di età il 12 giugno 2022.

I cittadini italiani residenti all’estero (AIRE), possono votare all’estero o in italia se hanno esercitato il diritto all’opzione entro il 17 aprile 2022 al proprio Ufficio consolare di iscrizione.

ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO (MINIMO TRE MESI)

Gli elettori che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovino temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi, nel quale ricada la data di svolgimento della medesima consultazione elettorale, nonché i familiari con loro conviventi, potranno esercitare il diritto di voto per corrispondenza nella circoscrizione estero – previa espressa opzione valida solo per questa consultazione (art. 4-bis della legge n. 459/01 come integrata dalla legge 6 maggio 2015 n. 52).

Come esprimere l’opzione:

Gli elettori interessati iscritti nelle liste elettorali del Comune di Costa di Mezzate che si trovino o si troveranno nelle condizioni sopraindicate, per esprimere la loro opzione, devono:

  1. Compilare in ogni sua parte l’apposito modulo allegato in cui devono essere contenute:
    • l’indicazione dell’indirizzo postale estero a cui inviare il plico elettorale
    • la dichiarazione di possedere i requisiti di cui al comma 1 dell’art. 4-bis della legge n. 459/01

  2.  Allegare al modulo un valido documento di identità dell’elettore

Modalità di trasmissione modulo:

Gli elettori potranno far pervenire l’apposito modulo, compilato in ogni sua parte e in carta libera al Comune di Costa di Mezzate in uno dei seguenti modi:

  1. Posta ordinaria;
  2. Posta elettronica all’indirizzo: amministrazione@comune.costadimezzate.bg.it;
  3. Posta elettronica certificata (pec): comunecostadimezzate@pec.it
  4. Consegna a mano da persona diversa dall’interessato.

Termini per esprimere l’opzione :

L’opzione per il voto per corrispondenza deve essere fatta pervenire al Comune d’iscrizione nelle liste elettorali entro il 32° giorno antecedente la data di votazione, quindi entro l'11 maggio 2022 .

Avvertenze importanti

È richiesta la presenza dell’elettore all’estero per un periodo minimo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione. La domanda si intende validamente prodotta nel caso in cui l’elettore dichiara tale circostanza anche se non si trova già all’estero al momento in cui effettua la domanda purchè il periodo previsto e dichiarato di temporanea residenza comprenda la data stabilita per la votazione.

Non è possibile il voto per corrispondenza per coloro che si trovino negli stati con cui l’Italia non intrattiene relazioni diplomatiche o nei quali la situazione politica o sociale non garantisca la segretezza della corrispondenza e nessun pregiudizio per chi vota (legge 27/12/2001 n. 459 art.20, comma 1-bis, come modificata dalla legge 06/05/2015 n.52).

In allegato l'elenco degli Stati in cui non si può votare per corrispondenza, pubblicato dal Ministero dell'Interno. 

Tale limitazione è esclusa per gli elettori rientranti nelle categorie di cui alla legge 27/12/2001 n. 459 art 4-bis, comma 5 (forze armate e forze di polizia temporaneamente all’estero per missioni internazionali) e comma 6 (dipendenti di ruolo dello stato in servizio all’estero e le persone con essi conviventi). Per tali elettori si rinvia all’intesa del 4/12/2015 tra Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero dell’Interno ed il Ministero della Difesa che disciplina la relativa procedura.

 

VOTO A DOMICILIO

I cittadini elettoria affetti da gravissima infermità o in condizioni di dipendenza da apparecchiature elettromedicali possono chiedere di esercitare il dititto di voto a domicilio.  

La domanda deve essere presentata entro lunedì 23 maggio 2022, presentando il modulo pubblicato in questa pagina del sito. 

Per ulteriori informazioni, contatta l'ufficio elettorale.

Servizi
Ultimo aggiornamento

14/05/2022, 09:48

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri