Torre degli Zoppi e "Rasetto"

Luogo di interesse storico.

Immagine che raffigura Torre degli Zoppi e
Torre degli Zoppi e "Rasetto"

Indirizzo

Via Conte Giov. Battista Camozzi, 32

Riferimenti storici

La Torre degli Zoppi e il suo cortile interno, denominato "Rasetto", nascono come un'unica struttura difensiva della nobile famiglia bergamasca degli Zoppi.

Il nome "Rasetto" deriva dalla parola “ricetto”, che indicava un luogo di accoglienza e rifugio: il "Rasetto" serviva per accogliere la popolazione locale, in buona parte contadina, nei momenti di attacco dall’esterno.

A partire dal XIII secolo, con i lavori di costruzione del borgo, il "Rasetto" fu rinforzato da mura in pietra e la torre andò a costituire un angolo difensivo all'interno di questa cinta muraria.

Nel corso dei secoli, il Rasetto e la Torre degli Zoppi hanno cambiato la loro funzione.
Da strutture difensive si sono trasformate in luoghi abitati dalla popolazione locale e così è stato fini agli anni Sessanta del Novecento.


Torre civica

La Torre degli Zoppi è diventata di proprietà del Comune di Costa di Mezzate dopo la donazione da parte della famiglia Ambrosini avvenuta il 16 luglio del 2020. 

Con l'ingresso nel patrimonio comunale, la Torre è diventata una la "torre civica" del Comune di Costa di Mezzate.
Oggi è in fase di riqualificazione per rendere accessibili e utilizzabili gli spazi interni ai cittadini. 


Ultimo aggiornamento

23/02/2024, 19:16

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri